:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Redattore Sociale

Newsletter Newsletter Seguici su Facebook Twitter Google+ Rss

La storia

Cerca
Cerca in tutto il sito in La storia

Ricerca avanzata chiusa Ricerca avanzata in La storia

Arcipelago Cie

Il carcere "non carcere"

-

Belle imprese

Quando il non profit produce profitto

-

Chiusi per crisi

Viaggio nel terzo settore che non ce la fa più

Vincent Lambert, la Francia risolve il suo dilemma sul fine vita

02 maggio 2019 Cittadino francese, 42 anni, da undici in stato di minima coscienza in seguito ad un incidente stradale: respiro autonomo, i tribunali hanno acconsentito alla scelta dei medici di interrompere idratazione e alimentazione. Favorevole la moglie, contrari i genitori. Una vicenda fra eutanasia e accanimento che si trascina a suon di sentenze

Lucilla D'Antilio, designer cieca, insegna agli studenti a "toccare" l'arte

01 marzo 2019 Allo Ied Factory di Roma i giovani creativi incontrano professionisti e artisti: tra questi, c'è Lucilla D'Antilio, che a 35 anni ha perso la vista. “Ero un'artista e per un lungo periodo ho creduto di dover rinunciare alla mia passione. Poi ho scoperto che il tatto mi aiuta a fruire delle opere tanto quanto la vista. E mi permette anche di crearne”

Riccardo e Barbara, coppia di sposi missionari che vive insieme ai più fragili

19 febbraio 2019 Riccardo Rossi e Barbara Occhipinti hanno scelto di impegnarsi per le oltre 1.100 persone accolte nella Missione Speranza e Carità fondata da Biagio Conte a Palermo, con un'attenzione particolare alla cura della comunicazione sociale. Con il progetto "Ponti di bene" aiutano i poveri a trovare occupazione

Quando adottare significa anche curare: così una mamma diventa "paziente esperto"

11 febbraio 2019 La scoperta della malattia del figlio appena adottato, l'impegno per trovare le cure migliori e sostenere la ricerca. Storia di una mamma, diventata “paziente esperto” sulla distrofia. La Fshd colpisce una persona ogni 8 mila

Boubacar, accolto in famiglia: "Solo gli africani possono salvare l’Africa"

22 gennaio 2019 A 13 anni è partito dalla Guinea Conakry e nel 2015 è sbarcato sulle coste siciliane. Oggi lavora e va a scuola. “Chiudere i porti è inutile, le persone continueranno a partire”. E aggiunge: "Noi africani dobbiamo tornare per assicurare un futuro"

Sisma: parrucchiera va in pensione e dona tutto a un collega di Arquata

07 gennaio 2019 Donate poltrone professionali, pareti mobili, specchi, lavelli e 5 postazioni complete per servire altrettante clienti. Protagonista della vicenda è Adriana Mestichelli Tempesta, mentre l’impulso è arrivato dalla Cna. Il direttore Cna, Balloni: “Le nostre imprese non si rassegnano al declino”

SITO NUOVO

Musica, scrittura, volontariato: Angelo, ex detenuto alla ricerca del tempo perduto

29 dicembre 2018 “Un peso che resterà sempre dentro di me”: così definisce il tentativo di uccidere la moglie. Centrale il valore del tempo, “un tesoro che non va sciupato”, dice a proposito del suo percorso di rinascita, come quello al carcere di Bollate, tra musica, lavoro artigianale e scrittura

SITO NUOVO

Il fischio d'inizio per Luca: “Undici anni in carcere, oggi faccio l'arbitro e studio legge”

21 dicembre 2018 Luca è il primo arbitro di “Le regole del gioco”, progetto di Bambini senza sbarre onlus presentato a Milano. I detenuti in esecuzione penale esterna, 8 mila persone in Lombardia, diventeranno arbitri di calcio nei campionati studenteschi e universitari grazie all'impegno di Cun, Dap e Uepe: “È come diventare giudici”

Babbo Natale esiste ed è un volontario di Padova

20 dicembre 2018 Si chiama Alessio Gobbis, ha 38 anni ed è un consulente finanziario. Da dieci anni, però, a Natale abbandona giacca e cravatta, indossa un abito rosso e un barbone bianco e visita anziani e bambini nella città di Padova. Un volontariato “al singolare” che sta contagiando amici e parenti. “Casa mia diventa un magazzino di regali, ma è una soddisfazione immensa”

"Adattarsi" alla Sla, la lezione di Vitaliano: non è arrendersi ma vivere al meglio

12 dicembre 2018 Al convegno alla Comunità di Capodarco organizzato dall’Università di Macerata e dedicato alle malattie neurodegenerative, Vitaliano Scoccia, malato di Sla dal 2012, racconta la sua esperienza. La storia “di un uomo normale, un marito e padre di famiglia, che si è trovato improvvisamente a combattere una guerra che purtroppo era già persa in partenza”

SITO NUOVO

Migranti. Famiglia divisa alla frontiera, Tribunale minori mette fine all'odissea

27 novembre 2018 Vivevano in Italia dal 2008. Lui e lei avevano un lavoro. I figli, di due matrimoni diversi, bei voti a scuola. Poi il matrimonio, in Marocco, nell'estate 2017. Al ritorno lei viene bloccata a Malpensa e rispedita a Marrakech, colpa di un Cud ritenuto falso: è stata un anno e mezzo senza vedere la bimba di 4 anni e il marito

Gara di solidarietà a Milano per Martina, pittrice senza dimora

16 novembre 2018 Fino a pochi giorni fa era "residente" su una delle panchine dei giardinetti di via Magolfa. Ma c'è chi non è rimasto indifferente e si è fermato per aiutarla. Un incontro raccontato sulla social street dove si è scoperto che già altri tentavano di darle una mano. Poi si sono mosse anche le istituzioni. Ora Martina è ricoverata al Niguarda: "È come rinata"

Dl sicurezza, Issahaka: “Così dopo 10 anni rischio di diventare irregolare”

12 novembre 2018 La storia emblematica di Issahaka fuggito dal Ciad a soli 15 anni. Dopo un percorso di inclusione decennale rischia per la prima volta di non vedersi rinnovare la protezione umanitaria. Le stime parlano di 130/140 mila a rischio irregolarità. A pesare anche l’introduzione nel maxiemendamento della lista di Paesi sicuri

Emanuele, sub: "Così sono tornato a immergermi dopo l'incidente in mare"

09 novembre 2018 La storia di Emanuele Ciancio e del suo incontro con Disabled divers international: durante un'immersione, un'embolia midollare ha indebolito per sempre le sue gambe. Dopo 10 mesi di ospedale, ha buttato via l'attrezzatura. Tre anni dopo DDI l'ha riportato in acqua: “Le mie gambe sanno ancora pinneggiare”

L'incidente e l'incontro con il para-archery: per Kelmend un nuovo inizio

02 novembre 2018 Arrivato in Italia dalla vicina Albania nel 2002, Kelmend Cekaj faceva l’operaio a Legnano. Due anni dopo, però, un brutto incidente sul lavoro gli porta via una mano. Nel 2017 l’incontro con il para-archery, categoria compound. Con risultati inattesi e molte ambizioni per il futuro

SITO NUOVO

Migranti senza istruzione? Il curriculum di Andrew, che oggi chiede l'elemosina

23 ottobre 2018 Il sindaco di Milano dice che “i migranti africani non hanno istruzione e professionalità”. Uno di loro lavorava per Eni, Saipem e società del petrolio in Nigeria. Fra le cause della migrazione il prezzo del greggio, che nel 2016 arrivò a 30 dollari al barile

Affido condiviso, la storia di Anna: “La battaglia di mia madre per salvarci”

21 ottobre 2018 Abusata dal padre a 3 anni, oggi ne ha quasi 30 e racconta perché, a suo parere, il disegno di legge Pillon va ritirato. “Mia mamma, straniera, in condizioni economiche sfavorevoli, ha tenuto duro. Senza la sua forza, non so cosa sarebbe potuto succedere”

Alzheimer, storia di una caregiver: “Bisogna avere fiducia negli altri”

24 settembre 2018 Da Catanzaro la testimonianza di Anna: una vita stravolta dalla malattia del marito, la solitudine e un nuovo percorso di resilienza grazie ad un centro diurno. “Ci preparano ai vari stadi della malattia e all’abbandono, ma serve un maggiore sostegno delle istituzioni”

Massimo Conte, il pediatra che dedica la vita a salvare i bambini dai tumori

20 settembre 2018 A tre anni perse un fratello per una patologia sconosciuta. Da lì la sua grande passione diventata lavoro. Oggi è coordinatore del Gruppo italiano per lo studio e la cura del neuroblastoma. "La ricerca è fondamentale per fare passi avanti". Fino al 4 ottobre si può contribuire attraverso la campagna #DonaFuturo

"Io, medico volontario sulle navi della Marina che soccorrono i migranti"

18 settembre 2018 Una storia di quattro anni fa, ricordi tragici che non si sono affievoliti col tempo: ecco il "diario di bordo" di Claudio Puoti, medico epatologo, nell'agosto 2014 imbarcato su Nave San Giusto, l'unità della Marina militare impegnata nel soccorso ai migranti nel Mediterraneo

302 Contenuti - Pagina 1 di 16